Aree protette, eccellenze enogastronomiche, siti archeologici e luoghi dello spirito sono gli ingredienti di un viaggio in bicicletta originale e suggestivo tra le meraviglie d’Abruzzo.

In sella alle due ruote è possibile attraversare un paesaggio naturale straordinario così come perlustrare città d’arte e borghi medievali. Il litorale regala oltre 130 chilometri di arenili di sabbia finissima e dorata, secolari pinete e storiche torri di avvistamento a nord; scogliere e calette ghiaiose dove è possibile ammirare i celebri trabocchi narrati anche da Gabriele d’Annunzio a sud.

La presenza di tre parchi nazionali, un parco regionale ed oltre trenta riserve naturali fanno dell’Abruzzo la maggiore area naturalistica d’Europa, autentico cuore verde del Mediterraneo. E per scoprire questi territori incontaminati, con sentieri incuneati fra gole, torrenti, castelli, eremi, vette appenniniche, altopiani e boschi vetusti patrimonio UNESCO cosa c’è di meglio della bicicletta? I percorsi, di diversa difficoltà e lunghezza, ben si adattano sia a coloro che amano pedalare tra pianure e colline, sia al cicloamatore più esperto sempre alla ricerca di nuovi tracciati e sfide impegnative.

Pineta, credits Gianni Alcini
Pineto, credits Gianni Alcini

Gli itinerari cicloturistici

Sono diversi gli itinerari in grado di condurre i bikers attraverso una fitta rete di strade alla scoperta dei policromi panorami geo-morfologici e culturali della regione. Uno dei principali, adatto a tutti, è quello che si sviluppa interamente lungo la fascia costiera – in via di completamento in alcuni tratti – nell’ambito del progetto Bike to Coast, parte integrante della Ciclovia Adriatica nazionale, caratterizzato da incantevoli pinete e attraversamenti suggestivi come il Ponte del Mare a Pescara. Oltrepassata la località di Francavilla al Mare, offre scorci indimenticabili su spiagge rocciose e solitarie, approdi ideali per una sosta rigenerante. Siamo sulla Via Verde della Costa dei Trabocchi ricavata lungo l’ex tracciato ferroviario dismesso ed interamente affacciata sul mare. 

Costa dei Trabocchi, credits Massimiliano Crea
Costa dei Trabocchi, credits Massimiliano Crea

Le difficoltà aumentano gradualmente man mano che si lasciano i dolci rilievi della fascia pedemontana e si raggiungono le asprezze delle prime vere salite, come quella della Maielletta in provincia di Chieti, già percorse dai campioni del ciclismo. Oppure quelle dell’altopiano carsico di Campo Imperatore all’interno del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, teatro nel prossimo mese di maggio dell’arrivo spettacolare della settima tappa del Giro d’Italia 2023, corsa in rosa che quest’anno partirà proprio dall’Abruzzo con la cronometro individuale da Fossacesia a Ortona prevista sulla già citata Via Verde della Costa dei Trabocchi e con la seconda tappa in programma da Teramo a San Salvo.

Gli eventi ciclistici

Con centinaia di partecipanti provenienti da tutto il mondo, la Bike Marathon Gran Sasso d’Italia (11 giugno 2023) rappresenta una delle più importanti manifestazioni ciclistiche di Granfondo a livello agonistico. I partecipanti si dividono affrontando tre diverse prove: la extreme su un tracciato di 135 km, un medio percorso di 110 km e uno breve non agonistico di 90 km.

Roseto degli Abruzzi, Riserva del Borsacchio, credits Gianni Alcini
Roseto degli Abruzzi, Riserva del Borsacchio, credits Gianni Alcini

XTERRA (Scanno, 22-23 luglio 2023) prevede una serie di gare di triathlon incrociato, una prova estrema che unisce nuoto, mountain bike e trail running. La gara inizia con 1500 metri di nuoto a cui seguono un percorso di MTB di 2 giri – il primo di 11 km con 400 metri di dislivello e il secondo di 19 km con 900 metri di dislivello – per finire con 10 km di trail run. La natura incontaminata e l’unicità urbanistica del borgo di Scanno fanno della manifestazione una delle più gettonate e apprezzate del circuito mondiale Xterra. Scanno ospita anche la Marathon degli Stazzi (4 giugno 2023), evento che si svolge dal 2003 e richiama ogni anno numerosi bikers, divenendo nel tempo uno degli appuntamenti più importanti del circuito MTB. I due percorsi – il Marathon di 64 km e 2080 metri di dislivello, il Classic più corto di 42 km con 1250 metri di dislivello – si snodano attraverso i vari stazzi, ovvero i rifugi dei pastori, dislocati sul territorio tra la frazione di Frattura, il valico di Monte Genzana, Passo Godi e il lago di Scanno.

Il circuito MTB Sulle orme dei Sanniti si sviluppa in varie località tra Abruzzo e Molise. Giunto all’ottava edizione, comprende tutte le discipline del fuoristrada, dal cross country alle Granfondo-marathon, attraverso i luoghi interessati dalla presenza della storica popolazione italica. Un viaggio in mountain bike tra cibo, arte e natura che, dopo la tappa di Scerni, proseguirà il 14 maggio con la Sirente Bike Marathon ad Aielli; la granfondo del Matese il 28 maggio a Bojano; la Gran Sasso Marathon a Castel del Monte il 2 luglio; la Granfondo Atene del Sannio ad Agnone il 9 luglio; per chiudere il 23 a Carovilli con l’omonima gara cross country.

Tra le novità in programma, dal 2 al 4 giugno 2023 nello scenario della Costa dei Trabocchi si svolgerà Art Bike & Run + Wine, un weekend per sportivi, famiglie e turisti tra esibizioni artistiche, giochi di gruppo, corsa podistica non competitiva, cronometro in bicicletta, ciclopedalata enogastronomica ed uno spazio eventi per degustazioni, workshop e attività per bambini. Infine, il 24 settembre 2023 Castel del Monte ospiterà Nova Eroica Gran Sasso, il nuovo e inedito evento all road nel cuore dell’Appennino italiano, con percorsi che si snodano tra valli e altopiani sugli antichi tratturi, le strade bianche usate fin dall’antichità per la Transumanza delle greggi, pratica riconosciuta nel 2019 dall’UNESCO patrimonio culturale immateriale dell’umanità. Un’occasione unica per scoprire un territorio ricco di natura e storia in puro stile Eroica.

Per trovare l’ispirazione: Abruzzo Bike Friendly

Foto di apertura: vigneti e torre del Cerrano, credits Gianni Alcini