Un primo aspetto da considerare riguardo all’Anello del Rinascimento è la possibilità di percorrerlo sia a piedi che in bicicletta; un altro punto da tenere presente, data la sua lunghezza di circa 250 km, è la possibilità di suddividerlo in tappe.

anello del rinascimento firenze in bicicletta

L’Anello del Rinascimento è un itinerario per il trekking e per il cicloturismo che attraversa il territorio di 17 comuni nei dintorni di Firenze. Lungo il percorso si possono ammirare diversi paesaggi, dalle colline alle zone umide della pianura, dagli argini dei fiumi alle zone montane. L’Anello si sviluppa attraverso sentieri, strade sterrate e strade asfaltate a basso traffico.

Il cuore e punto di partenza dell’Anello del Rinascimento è la città di Firenze, con il suo straordinario patrimonio artistico e culturale. Tuttavia, lungo questo percorso, il cicloturista scoprirà numerosi e sorprendenti luoghi di interesse artistico, dalle chiese isolate ai castelli, dai laghi ai musei, dalle residenze signorili ai resti ormai in rovina di antiche strutture etrusche o romane.

Ciò che domina veramente in questo itinerario è il paesaggio, con viste che tolgono il respiro, campagne ben curate, boschi, in un susseguirsi di scenari affascinanti!

L’itinerario principale è a forma di anello, con delle “staffe” che si diramano, permettendo di esplorare ulteriormente il territorio.

Le tappe variano da 5 a 25 chilometri, con dislivelli significativi solo in due segmenti, rendendolo quindi adatto a ciclisti di ogni livello. Il percorso è parzialmente indicato con segnaletica (cartelli) e indicatori in vernice bianco/rossa, oltre alla sigla AR.

I comuni che si attraversano sono: Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Figline Incisa in Valdarno, Impruneta, Lastra a Signa, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Vaglia.

Per maggiori info visita il sito feelflorence.it oppure visittuscany.com