Gran Canaria by Polina Rytova via unsplash

Mete invernali per le prossime vacanze in bici: una ricerca mette Spagna e Sardegna nella bucket list

Con l’avvicinarsi della stagione fredda, la maggior parte della comunità degli amanti delle due ruote sembra prepararsi al letargo.

E se vi dicessimo che è possibile pedalare tutto l’anno, persino durante l’inverno rigido? Non solo prendendo esempio dagli amici nordici che non smettono di ricordarci che non esiste il cattivo tempo, esiste solo il cattivo abbigliamento, ma in particolare scegliendo la meta adatta a noi.

Con un’ampia gamma di destinazioni dal clima mite per il ciclismo in tutto il mondo, da dove iniziare?

buycycle, il portale tedesco di compravendita di biciclette di alta qualità, ha compilato un elenco delle migliori località per praticare il ciclismo invernale, allo scopo di agevolare la pianificazione delle vostre prossime vacanze a pedali.

In breve, cosa abbiamo scoperto?

Gran Canaria by Polina Rytova via unsplash
Gran Canaria by Polina Rytova via unsplash

Che le Isole Canarie si confermano come la meta ideale per le vacanze invernali in bicicletta. Inoltre la Spagna annovera altre 5 destinazioni nella top 10. Che ci sono “indirizzi” da segnare in Portogallo e Stati Uniti. E che non dobbiamo dimenticare la ben più vicina Sardegna!

1 – Isole Canarie, Spagna, temperatura media invernale di 19,2°C

Le vacanze in bicicletta nelle Isole Canarie presentano un affascinante connubio tra bellezze naturali e avventura. Questi idilliaci luoghi, tra cui Tenerife, Gran Canaria e Lanzarote, offrono un terreno dinamico adatto a ciclisti di ogni livello e specializzazione: i paesaggi vulcanici, le foreste rigogliose e gli itinerari costieri regalano esperienze entusiasmanti. Il clima mite costante durante tutto l’anno assicura condizioni eccellenti per esplorare affascinanti villaggi, siti storici e vivaci mercati lungo le rotte. Per coloro che amano le sfide, le ripide salite verso le cime vulcaniche regalano panorami mozzafiato. Le Isole Canarie ospitano inoltre numerosi eventi ciclistici che attraggono appassionati da ogni parte del mondo.

2 – Tucson, Arizona, Stati Uniti, temperatura media invernale di 13,52°C

Saguaro National Park, United States by Christoph von Gellhorn via unsplash
Saguaro National Park, United States by Christoph von Gellhorn via unsplash

Tucson, in Arizona, rappresenta un paradiso per gli amanti del ciclismo in cerca di una vacanza unica. Con i suoi paesaggi desertici mozzafiato e una rete di piste ciclabili e sentieri lunga oltre 800 chilometri, è un vero paradiso per gli appassionati delle due ruote. Questa località offre un terreno vario che spazia dai percorsi impegnativi delle montagne vicine come le Santa Catalina e le Tucson Mountains, alle strade panoramiche che attraversano il deserto di Sonora. Il clima gradevole di Tucson, soprattutto in autunno e inverno, la rende una meta ideale per l’intero anno. I ciclisti possono esplorare l’iconico Saguaro National Park, incontrare la fauna selvatica del deserto e immergersi nella ricca eredità naturale della zona. Tucson offre, quindi, un perfetto mix di avventura, cultura e bellezze naturali.

3 – Costa Almeria, Spagna, temperatura media invernale di 13,53°C

La Costa Almeria, in Spagna, offre un’esperienza unica ed emozionante per una vacanza invernale in bicicletta. Situata nella regione andalusa, questa costiera paradisiaca vanta inverni miti e abbondanza di sole, rendendola una destinazione ideale per i ciclisti in fuga dai climi più rigidi. Grazie alla varietà dei suoi paesaggi, i ciclisti possono esplorare sentieri desertici, strade costiere e terreni montuosi aspri. Le Sierra de Alhamilla e la Sierra de los Filabres offrono percorsi impegnativi con viste mozzafiato. Lungo il percorso è possibile visitare affascinanti villaggi andalusi e gustare le prelibatezze della cucina locale. L’inverno a Costa Almeria promette un’indimenticabile fuga in bicicletta in un ambiente caldo e accogliente.

4 – Madeira, Portogallo, temperatura media invernale di 14,62°C

Madeira, Portugal by Rowan Zomerdijk via unsplash
Madeira, Portugal by Rowan Zomerdijk via unsplash

Una vacanza invernale in bicicletta a Madeira, in Portogallo, offre un attraente mix di bellezze naturali e un clima temperato. Questa splendida isola vulcanica nell’Oceano Atlantico è un paradiso per coloro che cercano una fuga idilliaca dal freddo. Con i suoi paesaggi verdi e lussureggianti, vari terreni e sentieri ben tenuti, Madeira è adatta a ciclisti di ogni livello. Si possono esplorare strade costiere mozzafiato, affrontare ripide salite montane e attraversare foreste rigogliose. Le miti temperature invernali dell’isola la rendono una destinazione perfetta per il ciclismo in ogni stagione. Oltre ai paesaggi spettacolari, i ciclisti possono assaporare la cucina locale, visitare incantevoli villaggi e godere delle viste uniche di questo gioiello portoghese. Madeira promette un’avventura ciclistica indimenticabile.

5 – Cipro, temperatura media invernale di 14,14°C

 Paphos, Cyprus by Secret Travel Guide via unsplash
Paphos, Cyprus by Secret Travel Guide via unsplash

Se siete in cerca di una vacanza in bicicletta lungo acque cristalline, la nostra prossima destinazione è proprio ciò che fa per voi. Cipro è una deliziosa fusione di fascino mediterraneo e avventura all’aria aperta. Con inverni miti e tanto sole, Cipro è diventata una destinazione ideale per i ciclisti che desiderano sfuggire al freddo. L’isola offre terreni variegati, dalle aspre montagne come la catena dei Troodos ai pittoreschi sentieri costieri. I ciclisti possono esplorare antiche rovine, vigneti e villaggi tradizionali, immergendosi nella ricca storia e cultura dell’isola. La cucina mediterranea e l’ospitalità calorosa rendono l’esperienza ancora più piacevole. Che desideriate impegnativi saliscendi o tranquille pedalate lungo la costa, Cipro è in grado di soddisfare ogni livello di abilità. È un paradiso invernale per il ciclismo, dove natura e cultura si fondono armoniosamente.

E le altre destinazioni?

 II mare della Sardegna Sardovagando
II mare della Sardegna crediti Sardovagando

Al sesto posto la California meridionale che offre senza dubbio un’ampia varietà di paesaggi in un clima mite ideale. Seguono altre tre destinazioni spagnole, la Costa Blanca, Malaga – un mix unico tra il fascino della città e la bellezza della campagna circostante e la Costa Daurada in Catalogna. E oltre all’Algarve portoghese si piazza la nostra splendida Sardegna che tra acque cristalline e l’entroterra selvaggio, offre un’esperienza ciclistica unica tra paesaggi mozzafiato e una ricca cultura mediterranea.

Il metodo per stilare la classifica

La classifica è stata formulata da buycycle che ha analizzato i dati meteorologici invernali (dicembre-febbraio) di ciascuna destinazione. Il punteggio finale è stato determinato considerando le medie di ore di sole, temperatura e precipitazioni. Questi dati sono stati combinati per individuare le località con le migliori condizioni meteorologiche per il ciclismo durante i mesi invernali. Le destinazioni con temperature eccessivamente alte (oltre i 25 gradi) e quelle con dati mancanti sono state escluse. Nei casi di punteggi paragonabili, si è data priorità alla temperatura media. I dati meteorologici sono stati forniti da World Weather Online.

Catalogna

Catalogna: da scoprire in bicicletta

La Catalogna è un mix perfetto di turismo, mare, vigneti, montagne, gastronomia, cultura e tradizioni. Il mondo della bicicletta dà la possibilità di goderselo come più piace. C’è chi cerca un modo per fare sport, tappe impegnative e passi di montagna; chi, invece, opta per una visione molto più tranquilla, in cui la bicicletta condivide i riflettori con paesaggi, cultura e gastronomia. Ognuna di queste esperienze può essere vissuta intensamente in Catalogna, poiché il ciclismo è uno dei modi migliori per scoprire l’essenza di un territorio.

Scoperte a pedali

Questa terra di contrasti riflette una straordinaria diversità e, per questa ragione, è diventata una delle destinazioni turistiche più attraenti d’Europa. I suoi paesaggi naturali sono particolarmente adatti al turismo attivo, interessato al contatto con la natura e alle esperienze rigenerative che ne derivano.

Le zone turistiche in Catalogna rappresentano il modo migliore per identificare le caratteristiche e le peculiarità di ogni territorio. I Pirenei, le Terres de Lleida, la Val d’Aran, la Costa Brava, la Costa Daurada, le Terres de l’Ebre, la costa, ​​i paesaggi e la città di Barcellona sono diventate rinomate destinazioni cicloturistiche grazie alle infrastrutture e gli eccellenti servizi offerti. 

Qualunque sia la tipologia di bici scelta – mountain bike, da strada, gravel, e-bike – le zone vantano un’offerta molto ampia con una vasta rete di percorsi diversi: Vie Verdi, tratti di strada affascinanti, itinerari ciclabili, spazi perfetti e sicuri per pedalare

Catalogna
Catalogna

La Catalogna è ideale per una vacanza in bicicletta, grazie anche alle strutture ricettive ben attrezzate, alle società di servizi e agenzie ricettive predisposte per i cicloturisti e sparse su tutto il territorio.

Conoscere la Catalogna a ritmo di pedali sarà un’esperienza unica, percorrendo itinerari ricchi di attrattive: catene montuose e torrenti, crinali e colline, pianure e campi agricoli, delle immagini indelebili che resteranno nella memoria.

Val d’Aran: nel cuore dei Pirenei

La Val d’Aran, con la sua posizione privilegiata, è l’unica valle atlantica della catena montuosa spagnola. Ciò le conferisce un’ampia varietà di paesaggi che permette di godere della natura in tutte le sue sfaccettature e in tutte le stagioni dell’anno.

La valle è un paradiso per gli amanti delle due ruote, con più di 800 km di percorsi omologati per tutti i livelli, da quelli più tecnici e ripidi alle pedalate in famiglia. Qui si trovano spettacolari passi di montagna, alcuni dei quali teatro del mitico Tour de France e, per i più esperti, vertiginosi circuiti di enduro nelle foreste di Baricauba, La Tuca e la montagna di Montromies. 

Val d'Aran
Val d’Aran

Una valle da scoprire attraverso percorsi segnalati sia in mountain bike che su strada, tranquille passeggiate lungo il fiume che collegano i villaggi o discese tecniche attraverso boschi lussureggianti.

In particolare per gli appassionati di MTB possono fare riferimento al centro di mountain bike della Val d’Aran, che offre più di 400 km di percorsi segnalati, omologati e accessibili a tutti i livelli, sia per chi vuole godersi il contatto diretto con la natura, sia per i più esigenti, amanti di percorsi tecnici, lunghe discese e pendii ripidi. Mentre chi preferisce la gravel bike trova un numero infinito di possibilità di percorsi e di superfici asfaltate da percorrere in condizioni molto diverse e allo stesso tempo può pedalare in modo confortevole e sicuro su percorsi naturali, substrati di terra, ghiaia, pietra, erba o sassi. 

Grazie all’e-bike, infine, le montagne sono diventate accessibili a tutti e il ciclismo è diventato uno sport per famiglie; infatti la Val d’Aran presenta una serie di percorsi specifici per eBike che si distinguono per la bassa difficoltà tecnica e la bellezza dei tragitti.

Vie Verdi di Girona

Le Vie Verdi sono vecchi binari ferroviari in disuso che sono stati adattati per camminare o andare in bicicletta. I percorsi sono facili, piacevoli, sicuri, accessibili e integrati nell’ambiente naturale.

Hanno le loro origini nei binari del treno dismessi che attraversavano il paesaggio della provincia di Girona, ora diventati sentieri percorribili per godere della natura e della cultura del nord-est della Catalogna.

Vies Verdes Catalogna di Alvaro Sanz
Vies Verdes Catalogna credit Alvaro Sanz

Queste strade non hanno smesso di crescere da quando il Consorzio delle Vie Verdi di Girona ha iniziato a gestirle nel 2003. Nel 2013 è stato realizzato Pirinexus, un percorso ciclabile circolare di 353chilometri che collega i territori situati su entrambi i versanti della catena montuosa dei Pirenei e che si collega con EuroVelo 8. Si tratta di un prodotto del cicloturismo transfrontaliero, che consente di pedalare ininterrottamente, aiutati da oltre 700 indicatori di segnalazione, tra Catalogna e Francia, incoraggiando il rispetto dell’ambiente e promuovendo l’attività turistica. Pirinexus racchiude in sé cultura, storia, natura, sport, enoturismo e gastronomia. Nel 2022 è stato integrato anche Pirinexus Litoral, un asse intermodale, che consente di integrare l’uso della bicicletta e dei mezzi pubblici, siano essi treno o autobus, che attraversa le zone della costa di Girona e si collega con Rosselló. 

Aparthotel & Village Golf Beach

Un luogo ideale dove soggiornare, che gode di una posizione favorita di facile accesso alle Vie Verdi di Girona e la rete Pirinexus. Il complesso è situato in pieno cuore della Costa Brava, a 900 metri di distanza dalla spiaggia e a 4 km dalla città vecchia del piccolo borgo medievale di Pals, uno degli angoli più emblematici ed accoglienti del Baix Empordà, famoso per la sua eredità storico-patrimoniale. Aperto tutto l’anno, è circondato da un ambiente naturale incantevole e offre opzioni diversificate di soggiorno.

Cambrils, Bike Paradise della Costa Daurada

Cambrils, destinazione specializzata in turismo sportivo da più di 15 anni, è certificata come Destinazione Ciclistica Specializzata perché sono presenti 9 alloggi bike-friendly, 3 compagnie certificate di noleggio biciclette, 2 agenzie di viaggio specializzate in strutture ricettive per ciclisti e 2 agenzie di organizzazione di eventi ciclistici. 

Cambrils si trova nel centro-sud della Costa Daurada, in una cornice privilegiata dove i ciclisti, in pochi chilometri, passano dal pedalare in riva al mare alle scogliere con splendide viste sulla costa e l’entroterra. Dispone inoltre di oltre 24 km di piste ciclabili che corrono lungo l’intero litorale e attraversano il tratto urbano in pianura.

Cambrils
Cambrils

La Costa Daurada offre una varietà di paesaggi di grande bellezza, sia costieri che montani, caratterizzati da alcuni punti con dislivelli molto impegnativi e innumerevoli strade secondarie quasi senza traffico e in ottime condizioni, così come percorsi adatti alle famiglie. Gli amanti della mountain bike troveranno anche sentieri meravigliosi e remoti.

Prima fiera italiana del Cicloturismo: Catalogna c’è

Con 6.400 km di percorsi per mountain bike e un’infinità di sentieri e itinerari pianeggianti, la regione spagnola è il paradiso dei cicloamatori e sarà protagonista il 12 e 13 marzo alla prima fiera dedicata agli appassionati del turismo su due ruote

Il Catalan Tourist Board parteciperà alla prima Fiera Italiana dedicata al Cicloturismo e al viaggiare in bicicletta che si terrà alla Fabbrica del Vapore di Milano il 12 e 13 marzo prossimi. La manifestazione è dedicata non solo agli appassionati dei viaggi in bicicletta ma anche a chi ama integrare la sua vacanza con itinerari su due ruote e sperimentare un nuovo modo di viaggiare.

Leggi “Prima fiera italiana del Cicloturismo: Catalogna c’è”