Bologna: 5 cose da scoprire e i tour in bici esclusivi in occasione della Fiera

In occasione della Fiera del Cicloturismo non perdete l’occasione di scoprire la città e di partecipare ai tour in bici creati apposta per i visitatori.

Vediamo le cinque cose da non perdersi in città e come iscriversi ai giri in bicicletta.

1. Piazza Maggiore

Siamo nel cuore vivo di Bologna, la splendida Piazza Maggiore, che si raggiunge in soli quindici minuti a piedi dalla stazione o in cinque minuti in sella a una bici.

Piazza Maggiore Bologna, fonte: www.bolognawelcome.com

Al centro di Piazza Maggiore spicca il maestoso “Crescentone”, una pavimentazione elevata in granito bianco e rosa. Circondato da alcuni dei più prestigiosi edifici della città, questo luogo è un vero gioiello da esplorare. Qui si trovano Palazzo D’Accursio, che ospita il Comune e la Torre dell’Orologio; la maestosa Basilica di San Petronio; il suggestivo Palazzo dei Banchi, un edificio di grande fascino; e infine il Palazzo del Podestà.

2. San Petronio

La Basilica di San Petronio è il cuore spirituale di Bologna, nonché una delle chiese più imponenti d’Europa. Costruita tra il XIV e il XVII secolo, è dedicata al santo patrono della città ed è visitabile gratuitamente. La sua facciata rimane incompiuta, evidente nell’assenza del rivestimento in marmo nella parte superiore, mentre all’interno si trova la meridiana più lunga al mondo, incisa nel pavimento.

3. Palazzo dell’Archiginnasio

Attraversando il suggestivo Portico del Pavaglione, sulla sinistra della magnifica Basilica di San Petronio, ci si imbatte nell’ingresso del Palazzo dell’Archiginnasio. Questo edificio, il più antico dell’Università di Bologna, risalente al 1562-1563, ospita oggi la biblioteca universitaria. All’interno, con un biglietto d’ingresso di €3, si possono esplorare il Teatro Anatomico, dove si tenevano le lezioni di anatomia, e la sala dello Stabat Mater, teatro della prima esecuzione di quest’opera di Rossini.

4. La finestrella

La Finestrella, fonte: www.bolognawelcome.com

Durante il Medioevo, Bologna era attraversata da un intricato sistema di canali, utilizzati per alimentare mulini per la seta e per agevolare il trasporto di merci e persone. Nel corso del tempo, molti di questi canali sono stati interrati per motivi igienici o di praticità. Tuttavia, ancora oggi è possibile scorgere uno di essi: il Canale delle Moline. Questo antico canale, testimone del passato della città, può essere ammirato attraverso una suggestiva finestrella nascosta sotto il portico di via Piella, conosciuta anche come “La Piccola Venezia”.

5. San Luca

Per gli amanti del verde, c’è un’altra esperienza imperdibile: il portico più lungo del mondo, che si estende dal centro storico fino alle colline circostanti. Lungo quattro chilometri, questo portico conduce fino al suggestivo Santuario di San Luca, una meta tradizionale per le passeggiate dei bolognesi e uno dei simboli più amati della città. E non solo a piedi, ma anche in bicicletta è possibile raggiungere questa destinazione affascinante.

San Luca, fonte: www.bolognawelcome.com

I tour in bici durante la Fiera del Cicloturismo

Per scoprire il territorio bolognese in bici sono stati creati due Bike Tour speciali per i visitatori della Fiera. Con la propria bicicletta oppure con una a noleggio si può scegliere di percorrere un itinerario naturalistico e uno culturale.

Programma Itinerario naturalistico – sabato 6 aprile

Difficoltà: facile | Dislivello: nessuno | Lunghezza: circa 13 km | Durata: circa 2 ore | Orario partenza: 16.30

Si parte da DumBO, sede della Fiera e si percorre la Ciclabile sul Reno fino al Cimitero Monumentale della Certosa. Si raggiunge il Parco Talon e poi si fa una breve sosta a Prato Piccolo con vista sulla Chiusa di Casalecchio. Segue una pausa all’Agriturismo della Chiusa per un aperitivo con degustazione (vino, tigelle con formaggi e affettati locali, miele e idromele). Il ritorno è sulla ciclabile sul Reno fino al Parco del Cavaticcio dove si conclude il tour.

Programma Itinerario culturale – domenica 7 aprile

Difficoltà: facile/medio | Dislivello: qualche leggera salita | Lunghezza: circa 12 km | Durata: circa 2 ore | Orario partenza: 16.30

Si parte sempre da DumBO e si percorre la Ciclabile sul Reno fino al Cimitero Monumentale della Certosa.
Il percorso prosegue attraverso la zona dello Stadio, dell’Arco del Meloncello e dopo il Portico di Via Saragozza si arriva a San Michele in Bosco. Dopo la discesa ai Giardini Margherita si sosta per l’aperitivo. Il tour continua in centro. Si termina il giro dopo un giro del Parco del Cavaticcio e termine del tour.

Punto di incontro per i tour: Ingresso DumBO, via Camillo Casarini, 19.

Quota di partecipazione: Intero € 25 | Ridotto: € 15 (bambini fino a 12 anni, autonomi in bicicletta senza rotelle supplementari). Servizio aggiuntivo noleggio bici: € 10

Per informazioni e acquistare i tour, visitate il sito di ExtraBO

(Crediti fotografici: l’immagine di apertura è di Bologna Welcome)