Il Giro d'Italia d'Epoca

IL GIRO D’ITALIA D’EPOCA

 

 

Specialità: itinerari cicloturistici su bici d’epoca

Facebook: @giroditaliadepoca

Instagram: @giroditaliadepoca

Sito web: www.giroditaliadepoca.it

La storia

Tutto ebbe inizio nel 1909: erano le 2.35 del mattino del 13 maggio e un manipolo di 127 ciclisti partiva per la prima edizione del Giro d’Italia.
Nasce cosi una delle piu entusiasmanti e belle corse ciclistiche a tappe, un racconto epico che oggi torna a vivere nel Giro d’Italia d’Epoca. Si tratta dell’unico circuito italiano di eventi dedicati al ciclismo storico: quindici tappe che si snodano attraverso il patrimonio culturale, storico, artistico e sociale del nostro paese.

L’Italia, su una bici d’epoca

Quindici corse non competitive, dove centinaia di amanti del ciclismo, con biciclette e abbigliamento d’epoca, pedalano alla scoperta degli angoli meno conosciuti del nostro paese.

Il Giro d’Italia d’epoca è questo, quindici itinerari cicloturistici, che ci accompagnano nelle terre di personaggi illustri, come Dante Alighieri, o San Francesco d’Assisi; di grandi campioni del ciclismo, come Costante Girardengo, Fausto Coppi, Gino Bartali; oppure ci conducono in un viaggio nell’enogastronomia italiana, nelle terre del Lambrusco e del parmigiano; o dell’architettura, tra i trulli di Alberobello e il barocco siciliano.

Borghi nascosti, castelli, colline, boschi, sono gli scenari delle quindici ciclostoriche del Giro d’Italia d’Epoca, dove la lentezza diventa una risorsa, per scoprire ciò che la frenesia dei tempi moderni nasconde.
Ogni manifestazione del circuito è anche un’occasione per ammirare biciclette dal valore inestimabile e per apprezzare l’evoluzione dei mezzi e dell’abbigliamento, nel corso del tempo.

Dal 2019 Il Giro d’Italia d’Epoca è guidato da Michela Moretti Girardengo e Gioia Bartali, pronipote e nipote dei grandi campioni del ciclismo, Costante Girardengo e Gino Bartali.

All session
by Il Giro d’Italia d’Epoca